Progetto educativo


Progetto Educativo dell’istituto

PREMESSA  

Ai Genitori, quali titolari del Progetto Educativo, spetta la scelta della scuola per i propri figli. Questa scelta è sicuramente fondamentale per le capacità-modalità con cui i figli sapranno affrontare la vita una volta diventati adulti. La scuola ha, invece, il compito di fornire una presentazione chiara e realistica di sé in modo da rendere possibile tale scelta.

 

       Da qui la doverosa elaborazione del progetto educativo d’istituto, un documento che, partendo dall'analisi delle risorse interne ed esterne e dopo aver recepito i bisogni dell'utente, definisca le finalità e i criteri organizzativi dell'azione educativa e didattica.

 

Esso contiene:

 

1.                        memoria storica ed identità dell'Istituto

2.                        analisi delle risorse interne alla Scuola

3.                        indicazione delle finalità educative e degli obiettivi formativi

4.                        pianificazione degli interventi educativi integrativi (I.D.E.I.), di recupero e orientamento.

      

La Scuola, intesa come Istituzione che opera in una società pluralistica e in rapida trasformazione, deve avere la capacità di rinnovarsi elaborando un proprio progetto educativo che risponda in misura adeguata alle richieste ed alle esigenze di formazione degli studenti in qualità di cittadini che aal termine dei loro studi dovranno inserirsi, in maniera attiva, nella società futura.

 

Il nostro Istituto, sorto nell'immediato dopoguerra, è stato da sempre punto di riferimento nel territorio di sua pertinenza per le proposte educative che, pur diversificate nel tempo, hanno costantemente dato una risposta moderna e adeguata a quelle che erano le esigenze del momento di genitori e studenti.

 

Nei primi anni di attività l’Istituto ha organizzato, dando risposta ad una pressante domanda, corsi per il recupero degli studenti in difficoltà nella scuola dell'obbligo, contribuendo così ad una riduzione dell'annoso problema della dispersione scolastica. Negli anni Sessanta ha avviato corsi di studio di Scuola superiore: Ragioneria, Liceo Linguistico e di Scuola elementare.

 

Negli anni Settanta, pressoché esauritasi con la riforma della scuola media inferiore l'utilità di un servizio al territorio circa il recupero nella scuola dell'obbligo, in nostro istituto ha cambiato completamente impostazione attivando corsi di studio legalmente riconosciuti di Scuola media, di Ragioneria e di Liceo Linguistico, con l'intento di offrire un servizio scolastico formativo di qualità, sia dal punto di vista educativo sia dal punto di vista della preparazione.

 

Gli anni Ottanta sono stati caratterizzati da un'offerta educativa ormai completa in ogni grado, dalla scuola elementare a quella superiore e dall'elaborazione di progetti innovativi per rendere tale proposta sempre più rispondente alle esigenze della società in continua evoluzione. Nasce così la scuola elementare bilingue italiano-inglese innestata sui programmi della scuola italiana, unica nel suo genere, che ottiene il riconoscimento ministeriale della parifica.

 

Proseguendo su questa strada si è dato poi vita ad iniziative diverse nel duplice intento di offrire un servizio assente sul territorio (Istituto Nautico per Capitani di lungo corso) e di rinnovare in chiave europea gli altri progetti formativi: la scuola media multilingue e il Liceo Europeo ad indirizzo linguistico e giuridico, che ha sostituito il Liceo Linguistico tradizionale. Nell’anno scolastico 1997/98 é stato avviato, ottenendo il riconoscimento legale, il corso completo di Liceo Scientifico. Nel 1999 la scuola completa la sua offerta formativa inserendo nella propria realtà scolastica il Liceo socio-psico-pedagogico con sede in Via Daniele Crespi.

 

Nel dicembre 2000 per la scuola media inferiore e superiore e, nel gennaio 2001, per la scuola elementare, il Ministero ha riconosciuto a tutti i nostri corsi la qualifica di “paritari”, con grande soddisfazione, dato il numero esiguo dei riconoscimenti concessi in quel periodo.

 

Nel mese di agosto 2003 l’Istituto ha ottenuto la certificazione di Qualità ISO 9001, rilasciata dall’ente SGS.

 

Nel settembre 2005 l’Istituto ha aperto una nuova sede (in Via Arena 13) dedicata alla prima fascia di scolarizzazione nella quale, oltre a svolgersi l’attività della scuola dell’infanzia, sono state trasferite la Scuola Primaria (elementare) e Secondaria di primo grado (media).

 

Dopo un lavoro preparatorio durato molti mesi del 2013, da settembre 2014, si avviano una serie di progetti tendenti a rafforzare l’apprendimento della lingua inglese a partire dalla Scuola dell’Infanzia con un progetto chiamato Natural Learning English che prevede la presenza di una educatrice madrelingua per il 50% del tempo scuola e dalla Scuola Primaria con un progetto chiamato Strengthening of learning English project con un potenziamento della lingua inglese, compreso una disciplina in lingua, con 9 ore settimanali di insegnamento.

 

Dal settembre 2015 si avvia l’istituzione del Liceo Scientifico a Indirizzo Sportivo, di una classe di Scuola secondaria di I grado di 30 ore settimanali, mantenendo anche la proposta di 40 ore e il processo di internazionalizzazione del Liceo Europeo.

 

Pur restando prioritarie ed irrinunciabili le basi culturali per una corretta formazione degli studenti, le famiglie richiedono da tempo alla nostra scuola anche la trasmissione di valori idonei a responsabilizzare le scelte ed i comportamenti della vita. Considerato ciò, offriamo un’esperienza educativa rivolta ad abituare i giovani a sviluppare rapporti costruttivi basati sul dialogo e sulla collaborazione interpersonale, insistendo sul rispetto reciproco e la disponibilità agli altri, senza trascurare una visione spirituale del mondo di fronte al materialismo e all’egoismo dominanti.

 

L'ambiente di riferimento in cui la scuola opera non é confessionale. Desideriamo però evitare la possibilità di certe "prese di posizione antireligiose" ed educare al rispetto e al pluralismo. Per questo siamo una scuola laica ad indirizzo cattolico che intende offrire ai giovani alcune proposte di natura religiosa nel quadro delle finalità generali in cui una scuola può agire.

 

Con ciò la nostra scuola non vuole porre preclusioni di alcun genere e offre a chi frequenta un ambiente non uniforme, lo stesso che i ragazzi trovano nel vivere sociale.

 

Siamo convinti che l'autonomia degli istituti scolastici sia condizione necessaria per l'effettivo esercizio della libertà e del pluralismo dell'educazione e dell'istruzione come è sancito dalla Costituzione. Ci adoperiamo affinché l’applicazione dell’autonomia offra agli allievi un valido servizio che ci differenzi da quello offerto da altre scuole.

 

Il Progetto Educativo di Istituto si suddivide in quattro parti:

 

·       gli obiettivi: che sono perseguiti

·       le modalità tecniche: con cui sono realizzati gli obiettivi

·       l'organizzazione: con cui si garantisce che gli obiettivi vengano perseguiti

·       il panorama delle attività

 

 


OBIETTIVI

 

Gli obiettivi che la nostra scuola persegue si basano sui principi fondamentali di una società civile in continua evoluzione, caratterizzata dalla necessità di:

 

- seguire la velocità di cambiamento del sociale che si fa sempre maggiore e quindi:

·               accettazione del cambiamento visto non come rottura con il passato, ma come una sua evoluzione

·               valutazione critica del cambiamento, considerando che non deve essere necessariamente accettato "in toto", e che, a sua volta, potrebbe variare

·               individuazione di principi di base cui attenersi (e capacità di mantenerli)

 

- proporre una cultura aperta ed avanzata significa educare:

·           a saper ascoltare e non solo sentire, al saper prendere in considerazione e rispettare il punto di vista dell'altro

·             alla mediazione e non all'estremismo cercando il giusto equilibrio sia nel proporre sia nell'accettare il nuovo

·           alla tolleranza

 

-    educare all'informazione perché gli interventi dell'allievo siano propositivi

·           insegnare all'allievo a saper sviluppare le proprie capacità potenziali e le proprie competenze

·           insegnare a sviluppare la capacità di ricerca d’informazioni attingendo a fonti diversificate

·           insegnare a sviluppare il senso critico

 

- educare alla libertà di pensiero

·         insegnare a sostenere le proprie posizioni e opinioni, pur restando sensibili ai punti di vista degli altri

 

Una scuola, pertanto, che non trasmetta solo istruzione, ma offra ai giovani le possibilità di formazione più adatte ad affrontare le difficili dinamiche sociali evitando la perdita dei valori etici.

 

Questo ci porta a proporre:

 

 * Una scuola che non si accontenti di trasmettere solo istruzione, ma offra una possibilità di formazione idonea ad inserire positivamente i giovani nel complesso mondo di oggi. A tal fine la scuola intende comunicare punti di riferimento attraverso cui imparare a conoscere se stessi e gli altri e valutare in modo critico ogni nuova esperienza ed ogni nuova proposta con cui confrontarsi.

 

* Una scuola aperta e seria, disponibile all'innovazione, seppure ancorata ad una forte tradizione culturale; attenta ai problemi di ognuno, pronta all'ascolto, basata sul dialogo.

 

* Una scuola che prepari, e che consideri importante il livello qualitativo dell'apprendimento ed i contenuti culturali trasmessi perché ogni giovane sia un cittadino professionalmente preparato, quindi una scuola esigente quanto all'impegno di studio e al comportamento, ma che si metta a disposizione dello studente fornendogli tutti i mezzi necessari perché sia in grado di raggiungere i livelli richiesti.

 

* Una scuola che sviluppi nei ragazzi una dimensione sociale, la tolleranza, l'accettazione e la disponibilità verso l'altro in contrapposizione all'attuale tendenza ad un esasperato individualismo e ad un eccessivo spirito emulativo.

 

* Una scuola che si basi sul primato della persona e al tempo stesso educhi il giovane ad una dimensione civica affinché diventi un cittadino libero, maturo, responsabile, onesto e con una propria capacità critica.

 


MODALITÀ DI ATTUAZIONE:

 

Al fine del raggiungimento degli obiettivi indicati nel paragrafo precedente si attivano per i giovani iniziative atte a:

 

- affrontare in prima persona e prendere coscienza dei problemi sociali

- discutere articoli di stampa anche straniera

- sviluppare lo studio delle lingue straniere

- realizzare viaggi d’istruzione all'estero e scambi culturali

- collaborare ad un giornale d’Istituto

- potenziare il rapporto col territorio.

 

COMPONENTI SCOLASTICHE E LORO RUOLO

 

Nel mondo della scuola agiscono varie componenti: Rettore, Preside, Insegnanti, Genitori ed Allievi. E' dalla loro capacità di collaborazione, d'integrazione e di rispetto dei ruoli che dipende il successo della scuola.

 

* Il Rettore è il promotore del progetto, ne stimola l'attuazione, ne propone le modifiche richieste da nuove realtà, ne è il garante; è responsabile della scelta degli insegnanti in collaborazione con il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto. Coordina il Consiglio di presidenza

 

* Il Preside promuove il progetto nell’ordine di studi di sua competenza stimolandone e controllandone l’attuazione, propone le modifiche che nascono da nuove esigenze educative e formative. Collabora con il Rettore nella scelta degli insegnanti, valutando la loro preparazione e serietà professionale; favorisce e coordina la collaborazione tra docenti, genitori e studenti; promuove la programmazione annuale tra docenti per materia e area d’indirizzo; fornisce quanto necessario per la realizzazione degli obiettivi prefissati.

 

* Il Consiglio di Presidenza, composto da tutti i dirigenti dei diversi ordini di studi e da qualche componente del Consiglio di Amministrazione analizza periodicamente l’andamento dell’anno scolastico e decide le linee da tenere di fronte a situazioni che necessitano di variazione di linea formativa, di uscite di nuove normative, di decisioni di sanzioni disciplinari gravi, di necessità formative dei docenti.

 

* Gli Insegnanti, scelti tramite una selezione, sono coordinati dal Preside ed offrono un prezioso contributo alla crescita dei giovani svolgendo un serio lavoro di formazione e di analisi in ordine alle valenze educative e morali delle singole discipline. Esercitano la libertà d’insegnamento nel rispetto del progetto educativo d’Istituto e del diritto dei giovani a riceverlo in modo obiettivo ed equilibrato, cercano di proporsi come "maestri" per i loro studenti attraverso la comunicazione del loro sapere, l'equilibrio e la coerenza del loro comportamento; hanno una valida competenza tecnica nell'ambito delle singole materie e nella metodologia dell'insegnamento e sentono l'impegno all'aggiornamento e alla competenza professionale. Hanno conoscenza della psicologia degli studenti maturata con l'esperienza e loro compito è far emergere le potenzialità di ogni allievo. Cercano di porsi nella classe come punto d’incontro, di mediazione e d’invito alla solidarietà per realizzare, al di là del rapporto scolastico, il rapporto individuale e di gruppo con il giovane-studente. Favoriscono nella classe un clima ottimale durante la lezione. Per poter adempiere a questi compiti debbono possedere, nei confronti dei ragazzi, un'autorità che si basa sulla loro professionalità ed è rafforzata dall'istituzionalità del ruolo e soprattutto dalla collaborazione dei genitori.

 

* I Genitori sono invitati a partecipare attivamente all'opera educativa dell'Istituto. Il loro diritto-dovere all'educazione dei figli si concretizza anche nei momenti d’incontro con le altre componenti della scuola per approfondire argomenti di carattere educativo mettendo a disposizione le loro conoscenze specifiche e vivendo così dall'interno la dimensione scolastica dei figli. Affinché tale scelta abbia un risultato proficuo, essi rafforzano il ruolo dell'insegnante segnalando direttamente ai docenti gli eventuali problemi dei figli.

 

* Gli Studenti sono i protagonisti di questo progetto educativo. I giovani che frequentano la scuola debbono affrontare lo studio in maniera seria e responsabile, partecipando alla vita di classe. Hanno il dovere di tenere nell'Istituto un atteggiamento e un comportamento corretto, di rispetto verso gli altri e verso il regolamento della scuola. Essi crescono attraverso il confronto con gli adulti e i compagni accettando il pluralismo delle opinioni e sviluppando capacità di ascolto e di rapporto positivo e costruttivo con i loro educatori. Finalizzano i loro sforzi alla scoperta del piacere della cultura, se cultura significa, ad ogni livello di studi, capacità di capire e di essere capiti, curiosità e rigore intellettuale e non passiva accettazione di quanto proposto.

 

* Il Consiglio di Istituto è composto dai Presidi, dai Vice presidi, da un rappresentante della segreteria e, per ogni indirizzo di studi, da un docente, uno studente, un genitore con il ruolo di referenti fra il proprio gruppo di rappresentanza e tale organo collegiale. Si riunisce, in via ordinaria, con cadenza bimestrale.

 

IL PANORAMA DELLE NOSTRE PROPOSTE

 

Si fonda su:

 

a)    Stage all'estero.

b)    Corsi di sostegno e recupero tenuti dai docenti durante l'anno scolastico e nel periodo estivo per la preparazione all’assolvimento dei debiti formativi.

c)    Studio pomeridiano guidato per il biennio della scuola superiore e, a richiesta, aperto anche agli studenti delle classi successive.

d)   Dibattiti e conferenze su problemi di notevole interesse socioculturale.

e)    Conferenze tenute da specialisti su argomenti peculiari per i vari indirizzi.

f)     Gruppi di studio volontari per l'approfondimento di argomenti di attualità.

g)    Gruppo sportivo e organizzazione di gare e tornei.

h)    Scambi culturali con classi di Paesi di cui gli allievi studiano la lingua.

i)      Viaggi d’Istruzione in Italia e all’estero.

j)      Realizzazione di incontri e forme di scambio tra il mondo del lavoro e quello della scuola tramite accordi con le associazioni imprenditoriali.

k)    Stage di lavoro in azienda.

l)      Attivazione di discipline facoltative ed attività formative secondo le esigenze che possono venir espresse da docenti, genitori e studenti.

m)  Corsi supplementari di specializzazione per le lingue straniere.

n)    Costituzione di gruppi teatrali, musicali e club dell’Arte.

 

       Il panorama potrà essere analizzato in dettaglio prendendo in visione i POF specifici di ogni ordine di studi

 

 

Attualmente presso il nostro Istituto funzionano i seguenti corsi di studio:

 

Scuola dell’infanzia – Scuola di tradizione, entrata a far parte dell’Istituto, da diversi anni, per completare l’offerta formativa, accoglie i bambini a partire dai due anni (Sezione Primavera) e li accompagna in un percorso di crescita, scoperte, apprendimenti, in stretta collaborazione con le famiglie.

La nostra Scuola dell’Infanzia è innanzitutto un contesto di relazioni e attenzione alla persona in cui i bambini hanno l’opportunità di acquisire competenze attraverso: l’approccio e l’apprendimento della lingua inglese con il metodo “Natural Learning English”; il progetto musicale che propone esperienze sonoro-musicali con il corpo, la voce e gli strumenti; il progetto “Alfabetilandia” che prepara i bambini al passaggio alla scuola primaria; il progetto pittura, il progetto creatività e uscite didattiche sul territorio.

 

Scuola Primaria (bilingue Italiano-Inglese) - Progetto didattico unico nel suo genere come proposta educativa - formativa. Il corso, consolidato, è ormai operativo da più di 20 anni. È uno dei fiori all'occhiello della nostra tradizione consolidata in 70 anni di presenza nella scuola milanese. Il bambino è il vero protagonista dei suoi primi giorni di scuola per un impatto positivo con la nuova realtà. Altrettanta importanza è data alla sua preparazione di base in funzione dei cicli di studio successivi.

 

Scuola Secondaria di primo grado (rinnovata nell'impostazione didattica): il curriculum prevede due lingue straniere, informatica, potenziamento della lingua inglese, maggiore attività fisico-sportiva, esecuzione dei compiti sotto la guida dei propri insegnanti nell'ambito delle lezioni.

 

Istituto Tecnico Economico indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing Corso caratterizzato, grazie alla possibilità di personalizzazione del piano di studi in funzione dell’autonomia scolastica, dall’utilizzo dell’informatica e dall’attenzione alla lingua inglese ed alle materie professionali quali economia aziendale; nel corso di studi gli studenti potranno conseguire l’ECDL e la certificazione internazionale delle lingue studiate, con specializzazione della lingua inglese.

L’organizzazione di stage aziendali e dell’ ”Area di Progetto” realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio permettono di ottenere una preparazione adeguata alle richieste del mondo del lavoro. In occasione dell’avvio dei nuovi piani di studio legati al riordino della scuola secondaria superiore, si è introdotto lo studio di elementi di Tecnica della Comunicazione e l’utilizzo della didattica laboratoriale per tutte le discipline.

 

Liceo Europeo (con indirizzo linguistico - moderno o giuridico - economico). Il corso mantiene tutte le valenze del Liceo Linguistico, recependo le istanze della sperimentazione del 1994 e propone percorsi studiati anche in collaborazione con il mondo del lavoro per offrire una risposta aderente alle rinnovate esigenze di preparazione professionale dei giovani con curricoli allineati agli standard previsti dai sistemi scolastici degli altri Paesi Europei. Il corso di studi ottimizza la sua proposta attraverso lo studio di una materia in inglese, lingua veicolare, ( storia o arte), attività quali Scambi culturali,Stage in paesi di lingua straniera e promuove inoltre le certificazioni linguistiche internazionali (curricolari) e la certificazione informatica ECDL

 

Liceo Scientifico (con particolare attenzione all’informatica –patentino ECDL - ed alla lingua inglese – certificazione British Council). Un indirizzo di studi che consolida i decenni della nostra esperienza didattica liceale nella tradizione scolastica milanese e che punta a fornire agli studenti un metodo di studio efficace. Il costante aggiornamento personale di ogni docente e l'adozione di nuovi programmi educativi all'avanguardia con i tempi, costituiscono per il genitore la garanzia di un'ottima preparazione che permette l'accesso a qualunque facoltà universitaria, ma anche possibili e concreti sbocchi occupazionali grazie all'approfondimento informatico e linguistico previsto. Dal settembre 2015 si avvia l’istituzione del Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo

 

Liceo delle Scienze Umane – indirizzo economico sociale)

Indirizzo di studi in sintonia con le moderne esigenze culturali e sociali la cui finalità è quella di favorire le molteplici scelte professionali nel campo della formazione e del sociale attraverso la crescita globale della persona. Si attuano le tecniche laboratoriali di sociologia, di arte, di letteratura per far acquisire competenze trasversali. Si attuano stage di carattere socio educativo.

 

Tutti i corsi sono paritari e l'Istituto è Sede d'Esame

Questa pagina è stata visitata nr. 45233 volte dal 21 marzo 2009.